skip to Main Content

Polesine 2030 è un progetto con cui si intende rivitalizzare lo spirito locale, partendo da un network di Enti e persone che intendono individuare le potenzialità del territorio da rimettere in gioco e sostenere le istituzioni in una logica di rete. Il Tavolo Tecnico centrale che costituisce il nucleo del network ha, inoltre, l’obiettivo di promuovere e organizzare momenti di confronto da cui far scaturire strategie e proposte, per trovare poi, insieme, le soluzioni adatte a superare le criticità che bloccano o limitano un processo di sviluppo. Esso è formato da professionisti, imprenditori e tecnici che si sono messi a disposizione per una crescita del Polesine.

COLLABORATORI E SOSTENITORI

Avezzù arch. Maria. Alessandra Pignatelli – libera professionista – Rovigo
Bonato arch. Giamprimo – progettazioni integrate – Rovigo
Boscolo geom. Alessandro – libero professionista – Rovigo
Costanzo Luca ingegnere – studio costanzo – Rovigo
Degli Esposti Romeo – libero professionista – Borsea (Ro)
Ferro Luca – costruzioni edilferro srl – Porto Viro
Ghiotti Paolo – Ghiotti costruzioni srl – Trecenta
Grendene Vanni – libero professionista – Rovigo
Milan ing. Angelo – studio Tetra – Arqua’ Polesine
Milan Fabrizio – Costruzioni Milan – Rovigo
Paparella Luca – libera professionista – Rovigo
Previato Demetrio – Casa su misura srl  – Rovigo
Pugina arch Federico – urbanistica comune Rovigo
Ramazzina Enrico – direttore Ance Veneto – Padova
Rizzato geom. Raffaelo – libero professionista – Rovigo
Ronsisvalle arch. Fiorenza –  libera professionista – Rovigo
Sargiacomo Alessandro – studio associato – Badia Polesine

Ai quali si aggiungono come osservatori esterni:
Dall’Ara Ivan – Presidente Amministrazione Provinciale Rovigo
Martini Alfredo – Direttore “Civiltà di Cantiere” – Roma.
Pizzamano Guido – Presidente Consvipo

Back To Top